RCP64, Nintendo 64 Machine
La confezione.

Erano da oltre 10 anni che sulla scena del Nintendo 64 non comparivano nuove unità di backup. In tutto questo tempo quelle rimanenti sono diventate sempre più rare e costose ma adesso qualcosa si sta muovendo. Il Neo Team si è mobilitato per creare tutta una serie di flash card dedicate al retrogaming, tra cui è presente anche il Nintendo 64, il prodotto in questione si chiama Neo Myth for N64 ed è in vendita attualmente a 199$ su ic2005.

La flash card ha avuto uno sviluppo molto travagliato, nel maggio del 2006 è stato fatto il primo annuncio riguardante le caratteristiche per susseguirsi poi nessun'altra notizia. Fino a quando all'inizio del 2009 non vengono pubblicate le prime foto dell'hardware in questione riaccendendo così le speranze di chi aspettava questa novità. Ma lo sviluppo ritarda fino a quando nell'ultima settimana del 2009 non si annuncia il completamento del progetto e la campagna di beta testing.

Seguivo questo progetto da un bel pezzo e mi sono proposto volontario per fare le prove e scrivere una recensione, tenete presente che ancora il prodotto non è completamente ultimato, attualmente sul forum sono in corso vari aggiornamenti per quanto riguarda il firmware e la compatibilità.

Caratteristiche

fronte

Le caratteristiche dichiarate sono di tutto rispetto, proprio quello che ci si aspetterebbe da una nuova flash card.

Come potete vedere non è menzionata alcuna capacità di backup per i vostri originali, un peccato visto che al giorno d'oggi visto la scarsità di apparecchi simili avrebbe senza dubbio giovato alla scena della console. Comunque a parte questo le caratteristiche sono ottime e le andremo a commentare.

La confezione del prodotto (la potete vedere dalla foto) presenta un blister facile da aprire e non richiede forbici. All'interno troviamo il cavo usb, un cd e due flash card, una per il Nintendo 64 e un'altra per GBA dalla capacità di 512Mbit. Sfortunatamente non è stata inclusa alcuna forma di manuale, stampata o digitale. Il che potrebbe confondere l'utente alle prime armi.

La confezione.

La flash card per GBA è usata come memoria per il Neo Myth, una scelta davvero bizzarra, perché non integrare tutto all'interno del circuito stampato? In futuro sarà anche possibile usare una Neo2, ovvero una flash card per GBA con slot SD che sarà pilotato da un menu' (attualmente in sviluppo) per il caricamento delle ROM, il tutto pilotato direttamente dalla console.

Al tatto la plastica non sembra di cattiva qualità, non presenta nemmeno sbavature e pare molto solida. Aprendo la flash card vediamo che le saldature non sono proprio eccellenti. Salta subito all'occhio uno spazio sul circuito chiamato U4 per l'alloggio di un chip, per eliminare la necessità di una bootcart possiamo togliere il CIC da qualsiasi gioco e saldarlo direttamente lì. Il cuore del sistema è costituito da una CPLD ALTERA aggiornabile grazie al connettore presente al bordo del circuito.

Come dimensioni non è molto più grande di una normale cartuccia, sopra abbiamo (a parte lo slot per GBA) anche una porta Mini USB e un interruttore per la selezione delle ROM in caso ne caricassimo due. Sul fronte è presente un LED che si illuminerà di verde o rosso a seconda della posizione assunta dall'interruttore, oppure nel trasferimento dati se colleghiamo la flash card al PC. In fine sul retro abbiamo un connettore per una cartuccia da usare come bootcart.

Il software

Per utilizzare a pieno la nostra flash card abbiamo bisogno del software da installare sul PC: il "Neo Ultra Menu" disponibile sul sito ufficiale.

Collegando il PC alla flash card, Windows cerca di installare un driver ma senza successo, sarà poi il software scaricato da internet a farlo. Una volta che tutto è stato installato non ci resta che avviare il programma e se è la prima volta che usiamo la flash card è necessario formattare la memoria per accettare le ROM per il N64.

Il software si presenta abbastanza approssimativo; tasti con abbreviazioni, etichette non corrette e tutta una serie di opzioni extra che fanno confondere l'utente alle prime armi.

Nei limiti della memoria possiamo caricare fino a due ROM in formato Z64, successivamente utilizzare lo switch presente sulla flash card per selezionare l'una o l'altra. I tempi di scrittura sono estremamente lenti, per scrivere 512Mbit dobbiamo attendere 10 minuti buoni. Per me che dovevo provare una decina di giochi non si è rilevata una caratteristica molto piacevole.

Dobbiamo selezionare a manualmente il tipo di salvataggio che il giochi richiede, per quanto riguarda il CIC viene automaticamente rilevato, sempre da questa schermata possiamo caricare e copiare i nostri salvataggi.

Una volta che la flash card è carica possiamo prendere qualsiasi cartuccia in nostro possesso e inserirla nell'apposito connettore sul retro per poi dare in il tutto in pasto alla console. Allo spegnimento non c'è bisogno di ricaricare le ROM, tutti i dati rimangono all'interno della flshcard!

A questo punto la compatibilità dichiarata del 100% inizia a traballare, Jet Force Jemini e Banjo Kazooie non funzionano a dovere senza una bootcart con CIC 6105/7105. Niente di nuovo, anche con le unità di backup si verificava lo stesso problema ma dalle caratteristiche dichiarate si poteva pensare il contrario. Un altro problema che affliggeva il prodotto subito dopo il lancio era un bug che non permetteva di salvare correttamente usando il salvataggio del tipo 16Kb EEPROM. Il tutto è stato risolto tramite un aggiornamento da eseguire al core con il NDP, per chi avesse preso la flash card al day 1 ha dovuto affrontare un'altrw spesa per l'acquisto del Nero Dual Programmer.

La flash card è compatibile sia con le console PAL che NTSC, ma possiamo usare solo ROM della stessa regione della console.

Conclusioni

Nonostante l'impossibilità di fare i propri dump e il prezzo decisamente alto questa flash card offre quello che al momento ogni altra flash card non ha; un completo supporto interno per ogni tipo di salvataggio e possibilità di caricare ROM da 512Mbit che rimarranno in memoria fino alla prossima scrittura. Riassumendo con una tabella die pro e dei contro abbiamo:

Pro:

Contro:

Dovrete sborsare come minimo 199$ senza contare le tasse doganali e l'eventuale Nero Dual Programmer se si presenta l'occasione di aggiornare. Se prendete la flash card solo per warez vi conviene spendere tutti quei soldi in cartucce, non tanto per dovere morale ma perché con quei soldi potete permettervi tutti i giochi che vale la pena acquistare. D'altra parte è l'unica flash card disponibile sul mercato al momento e se proprio volete giocare a Zelda Master Quest oppure alla beta di 40 Winks sulla vostra console questo è l'unico modo per farlo.